Case prefabbricate in legno Villebio | Casa Passiva - Case prefabbricate in legno Villebio
17287
page,page-id-17287,page-parent,page-template,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.1.3.1,vc_responsive
Casa Passiva

Casa Passiva

Abbiamo realizzato diversi progetti di case passive

in tutta Italia in quanto crediamo fortemente

che questo modo di costruire nuovo e tecnologicamente avanzato

costituisca l’opportunità del futuro per chi desidera

una casa indipendente dal punto di vista energetico,

con uno straordinario comfort abitativo ed eco-friendly.

casa passiva Lonato del Garda
“Se immaginiamo un’abitazione che sia altamente efficiente dal punto di vista energetico, in grado di garantire un comfort termico eccezionale e un’ottima qualità dell’aria interna, che consenta un notevole risparmio economico in termini di consumi e sia ecologicamente sostenibile, stiamo pensando ad una “Casa Passiva”
Scopri tutte le caratteristiche di nostri progetti di casa passiva

Che cosa è “passivo” in questo tipo di abitazione?

Il sistema di riscaldamento e raffrescamento.

La “casa passiva” è un’abitazione che non ha bisogno di alcun impianto di riscaldamento né di raffrescamento tradizionali (caldaia, termosifoni, impianti di condizionamento …) ma che è in grado di assicurare il benessere termico dell’ambiente attraverso quelle che vengono definite “fonti passive di calore”: la radiazione solare, le persone che vi abitano, l’inerzia termica.

In termini semplici la casa è definita “passiva” quando le fonti passive di calore sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell’involucro abitativo durante la stagione fredda.

Gli elementi determinanti per la costruzione di una

casa passiva e presenti in una casa prefabbricata passiva sono:

clicca su una voce per aprire la relativa descrizione

un'attenta progettazione:

DSCN3171

  1. l’espressione “passiva” non deve trarre in inganno, la progettazione di un edificio di questo tipo nasce dallo studio e dalla collaborazione di tecnici e professionisti specializzati, attenti affinché ogni requisito indispensabile per la costruzione dell’edificio “passivo” venga rispettato e controllato;
  2. l’edificio deve avere una forma il più possibile compatta: pur non dovendo somigliare ad una spoglia “scatola”: la dispersione del calore avviene soprattutto attraverso le superfici quindi è indispensabile studiare con cura la disposizione dei locali abitativi perché disegni e geometrie complesse tendono ad aumentare il numero di superfici disperdenti;
  3. l’edificio deve avere un’ottimale esposizione alla luce del sole: essere orientato verso Sud con grandi superfici vetrate che facciano entrare luce e calore ed il minor numero di aperture rivolte verso Nord; per la stagione calda devono essere progettati sistemi di ombreggiamento sui serramenti adatti a favorire il raffrescamento dell’ambiente interno.
    Fondamentale importanza in questo ambito è attribuita ai serramenti: le caratteristiche di coibentazione e tenuta dell’aria nonché la posa necessitano della massima attenzione.
    LEHNER Holzbau effettua la posa dei serramenti in fabbrica in Germania: grazie alle moderne macchine a controllo numerico, gli inserti dei serramenti sulle pareti sono eseguiti con precisione millimetrica, evitando in questo modo le dispersioni termiche legate alla posa di falsi telai e schiume, ai quali siamo abituati nell’edilizia tradizionale;
  4. un controllo attento e continuo dell’indice energetico in fase di progettazione e costruzione, ovvero del fabbisogno energetico per il riscaldamento e raffrescamento;

un “involucro”, una struttura che assicurino:

schema casa passiva

  1. l’impiego di materiali altamente isolanti che rendano l’involucro edilizio ermetico: è in grado di assicurare, con la costruzione in fabbrica delle pareti perimetrali standard strutturate a telaio autoportante e realizzate esclusivamente in legno e fibra di legno, un valore di trasmittanza termica per la parete standard pari a U=0,132/WmqK che, grazie al nuovo sistema di struttura “Passivhaus STEICO Wall ad anima sottile” adottato da LEHNER scende fino ad U=0,10/WmqK; il valore U esprime la capacità di un elemento di trasmettere il calore, valori bassi indicano bassa dispersione e per la casa passiva questo valore deve essere compreso tra 0,10/WmqK e 0,20/WmqK.
    È fondamentale nel contempo che l’involucro edilizio “respiri”: LEHNER Holzbau, utilizzando solo legno e fibra di legno, assicura sempre la massima traspirabilità delle pareti, così da evitare deterioramenti e danni derivati da condensa e formazione di muffe. La casa passiva in legno risulta essere in questo caso molto adatta e capace di ottenere un alto rendimento in termini di isolamento e traspirabilità dell’edificio.
  2. l’assenza totale di “ponti termici”: si crea un “ponte termico” dove il comportamento termico di parte dell’edificio risulta differente rispetto alle parti circostanti. Un ponte termico arreca danni quali perdite di calore, condensazione, formazione di muffe, danni alle superfici della struttura e soprattutto una forte diminuzione del confort termico: si avverte così una sensazione di disagio nelle vicinanze di una superficie dove la temperatura è inferiore rispetto alla temperatura ambiente, pensiamo ed esempio al punto dove un pavimento mal isolato incontra una parete esterna dell’edificio. Alzare la temperatura dell’ambiente sperando di neutralizzare queste differenze di temperatura è solo un’ulteriore spreco di energia.

Il tetto

tetto passivhaus

La parete

parete passivhaus